2004

PANAMA

RUM

Messo in bottiglia in Scozia
nel Luglio 2017

Barile N° n.70

n. 276 bottiglie prodotte da 70 cl.
n. 180 bottiglie prodotte da 50 cl.
Alc. 45% Vol.

Per la seconda volta un rum di Panama ci segue nella nostra avventura. D'altronde, Panama rappresenta con il suo canale, la sua letteratura e storia, un pilastro nell’immaginario comune dei caraibi. Naso opulento, sentori di anatra laccata, sufflè ed anche punte di pop corn schioppettanti.
In un secondo momento, vengono fuori un po’ provati dal carattere di questo spirito, che li ha tenuti schiacciati fino all'incontro con il bicchiere, toni balsamici e di frutta non completamente evoluti, un po’ assopiti appunto. Terra di mezzo dove la natura, nel nostro pianeta, si è manifestata nella maniera bizzarra. Questa lingua di terra lambita da due oceani, abbracciata da due mondi e schiacciata dalle due Americhe. In bocca una babele di sentori e toni con un ritmo alcolico gradevolissimo e con molto equilibrio tra loro. Ritroviamo le caratteristiche che abbiamo lasciato al naso. Punte balsamiche e clorofilliche più evolute, ma anche profumi ci cioccolata bianca, lacca e caffè macinato. Non è cambiato.
Una certezza.